la società

edicola

documenti

eventi

SIF Magazine

per i soci

risorse online


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Parametro R0

Giuseppe Nocentini

Per R0 si intende il numero medio di persone che vengono infettate da un soggetto infetto (malato o portatore sano) in una popolazione composta esclusivamente da soggetti suscettibili (cioè non protetti dall’infezione) e se questa popolazione non prende precauzioni specifiche per evitare il contagio (ad esempio, non indossa mascherine, va in posti affollati, ecc). Una persona è suscettibile se il suo organismo non ha sviluppato una risposta immunitaria nei confronti dell’agente infettante tramite vaccino o malattia.

Vediamo meglio il concetto di “numero medio di persone infettate”. Se R0 è uguale a 3, ciò significa che ogni malato infetta, in media, 3 soggetti. In altri termini (e in modo più preciso), se R0 è uguale a 3, ciò significa che 100 soggetti SARS-CoV-2 positivi infettano 300 soggetti.

Una serie di evidenze suggeriscono che relativamente alla trasmissione di SARS-CoV-2 esistono soggetti SARS-CoV-2 positivi definiti “superdiffusori”, cioè capaci di infettare decine di persone, date certe condizioni. Probabilmente, un superdiffusore lo è solo in determinati momenti della malattia (ad. esempio, 2-3 giorni dopo il contagio quando il virus si è moltiplicato nel naso ma le difese immunitarie non sono ancora mobilitate). Dunque, ammessa la presenza di “supediffusori”, quando affermiamo che SARS-CoV-2 ha un R0 di 3-4, intendiamo dire che 100 soggetti SARS-CoV-2 positivi infettano 300-400 soggetti, ma che, molto probabilmente, alcuni soggetti SARS-CoV-2 positivi non infettano nessuno, altri infettano 1-2 persone ciascuno e alcuni infettano decine di persone (per un totale complessivo di 300-400).