la società

edicola

documenti

eventi

SIF Magazine

per i soci

risorse online


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Preparazione del vaccino su larga scala

Giuseppe Nocentini

Dopo aver preparato il vaccino e testato l’efficacia e la sicurezza del vaccino su una piccola popolazione, il vaccino deve essere preparato su larga scala1. Può sembrare inverosimile ma la preparazione di milioni di dosi comporta uno sforzo produttivo immenso che richiede, comunque, un gran numero di mesi. La preparazione di DNA/RNA è leggermente più agevole e veloce1. Quindi, una volta pronto il vaccino, inizialmente saranno disponibili un numero contingentato di dosi per ciascun Paese. Non ci si può scandalizzare per questo.

Data la grave pandemia in corso, la pressione politica e la pioggia di finanziamenti, la produzione del vaccino potrebbe richiedere solo alcuni mesi. Fonti certe2 ci suggeriscono che gli Stati Uniti, attraverso la “Operation Warp Speed”, hanno finanziato la produzione di milioni di dosi di vaccino a un certo numero di case farmaceutiche prima che sia stata accertata l’efficacia e la sicurezza di questi vaccini. In altre parole, diverse case farmaceutiche stanno già producendo il loro vaccino prima di ricevere l’approvazione. Che io sappia, questo non è mai successo prima.

Anche l’Unione Europea ha stanziato finanziamenti notevoli per accelerare la distribuzione del vaccino3. Questi finanziamenti faranno certamente guadagnare mesi preziosi ma bisogna vedere se sono sufficienti per permettere l’immissione sul mercato di milioni di dosi il giorno successivo all’approvazione e/o se ne condizioneranno l’approvazione.

 

Riferimenti bibliografici e sitografici

1 https://doi.org/10.1038/nbt0905-1059
2 https://www.fastcompany.com/90542670/9-reasons-to-be-optimistic-that-a-covid-19-vaccine-will-be-widely-available-in-2021
3 https://ec.europa.eu/italy/news/20200814_accordo_preliminare_vaccino_it