la società

edicola

documenti

eventi

SIF Magazine

per i soci

risorse online


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Soglia di 1 ppm

Antonella Di Sotto

Rappresenta una quantità limite, al disotto della quale non è possibile evidenziare, nel prodotto pronto per l’uso, la presenza di derivati idrossiantracentici (o antrachinoni), composti che presentano rischi per la salute dell’uomo. Questo valore è stato riportato dalla commissione europea PAFF (Standing Committee on Plants, Animals, Food, and Feed) nell’ottobre del 2020, alla luce di un lavoro svolto dall’EURL (European Reference Laboratory) sui metodi analitici ed i limiti di quantificazione dei derivati idrossiantracenici.

Tecnicamente, la soglia di 1 ppm indica che il contenuto di derivati idrossiantracentici è minore della milionesima parte del prodotto finito. Secondo il Ministero della Salute, i prodotti a base di aloe, che rispettano questo limite, possono essere commercializzati in quanto non c’è evidenza della presenza dei derivati idrossiantracentici.